Promozione, Carfora: Virtus Goti, grazie di cuore a tutti

Di -

giuseppe carforaCon una lunga lettera, Giuseppe Carfora, presidente della Virtus Goti, ha voluto ringraziare tutti coloro che, in un modo o nell’altro, sono stati vicino alla squadra, la quale ha recitato un ruolo importante nel campionato di Promozione, arrivando alla finale playoff del girone A di Promozione.

“Siamo giunti alla conclusione di questa bellissima e coinvolgente stagione e, nel tracciare un personale bilancio finale, voglio in primis ringraziarVi voi tutti, dagli splendidi ragazzi, alle famiglie, dalle fidanzate dei giocatori, agli amici e a tutti coloro che hanno sempre affollato e riempito la nostra tribuna, che avete sofferto e gioito con noi, che avete dimostrato il vostro affetto, la vostra stima e la vostra passione per i nostri colori. Senza di voi, senza il vostro contagioso entusiasmo, senza il vostro calore ed il vostro sostegno questa Società non avrebbe ottenuto i brillanti risultati che ha ottenuto, risultati che poche squadre santagatesi hanno raggiunto. Vi ringrazio nuovamente tutti per la vicinanza e il supporto che in questa entusiasmante annata vi ha visto sempre al fianco della nostra “Virtus”. Esattamente venti anni fa, nasceva l’idea e la voglia di portare a Sant’Agata un nuovo concetto di calcio. Ovviamente sapevamo di essere una piccola e nuova realtà rispetto ai nostri avversari che già da anni praticavano questo sport, ma nonostante questo il nostro obbiettivo è stato fin da subito quello di diventare competitivi con le altre squadre, crescendo nel corso degli anni, e così è stato. Un ringraziamento, a nome di tutta la dirigenza, va all’ allenatore Nicola Facchino che ha creduto in questa società sin da subito, quando tutto era ancora da costruire. Un uomo dalle doti umane incommensurabili oltre che tecnico preparato, sicuramente meritevole di piazze di categoria superiore. Un grazie al vice Vincenzo De Rosa per la passione e la disponibilità dimostrata in tutti questi anni. Un grazie al preparatore atletico Danilo Iacovella per la sua alta professionalità ed al quale auguriamo di poter realizzare tutti i suoi sogni nella nuova vita che lo aspetta al nord. Un grazie ai preparatori dei portieri Mario Piscitelli e Alfonso Mauro che con sacrificio ed abnegazione sono stati sempre presenti. Un grazie al direttore generale Antonio Grasso per il suo equilibrio, per aver saputo interagire tra squadra, staff tecnico e società con una maestria e professionalità non comune. Un grazie al dottor Marco Scala esempio di professionalità e preparazione nel campo della medicina dello sport. Un grazie a tutti i giocatori. Se si è arrivati alla finale dei playoff, la fetta più grande del merito va a loro, sia a coloro che sono restati con noi fino alla fine, sia a coloro che nel corso della stagione, hanno deciso di lasciarci. Sin dall’inizio, la Società ha cercato sempre di puntare alla creazione del gruppo, si di atleti, ma soprattutto di amici con l’obiettivo comune di vincere e portare in alto la propria squadra. La reale delusione che traspariva dalle facce di tutto l’organico, dopo la sconfitta in finale contro il Cicciano, è segno evidente che l’obiettivo “gruppo” è stato raggiunto. Un immenso elogio per il lavoro svolto va soprattutto ai miei più stretti collaboratori, da Gennaro Simeone per l’organizzazione di tutti gli eventi sportivi, all’avvocato Stefano Di Donato che ha curato l’aspetto legale, alla giornalista Nella Melenzio, alla fotografa Irina Brizhak, a mia moglie Dolores Simeone che ha mi ha sempre sostenuto e coadiuvato in questi anni, a Costanza Rivetti per i suoi slanci e la sua passione, ad Antonio Falco per la passione dimostrata soprattutto per la Juniores, ad Alessia Ascierto e Valeria Simeone per aver curato l’angolo bar dello stadio. Un grazie all’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Carmine Valentino, nostro primo tifoso e sempre attento e vicino alle problematiche della nostra Società. Un ultimo ma non per questo meno importante ringraziamento va a coloro che hanno permesso di realizzare il progetto, gli sponsor, che in un momento economico poco felice, non si sono risparmiati per generosità e disponibilità, con l’auspicio che questa nostra collaborazione possa continuare e rinforzarsi nel prosieguo degli anni. Sono a salutarvi e con uno sguardo alla prossima stagione calcistica non voglio fare promesse, ma posso solamente confermare che in me c’è la voglia e la determinazione di portare avanti il progetto chiamato “Eccellenza”, con un prossimo campionato che possa vedere la Virtus Goti ’97 nuovamente tra le protagoniste dell’alta classifica di Promozione”.

Con stima e affetto Il presidente
Giuseppe Carfora