Primavera: Primi dettagli in vista della prossima stagione

Di -

Primavera-Tim logoNoto ormai del cambio di regolamento ed organizzazione per il campionato Primavera per la stagione 2017/2018, sono state rese pubbliche anche le date del prossimo torneo. Nello specifico il campionato Primavera è stato di fatto sdoppiato. Il torneo Primavera 1, una sorta di top-class, sarà composto da 16 club. Per questo primo anno comprenderà tutte le squadre di Serie A, eccezion fatta per Cagliari e Crotone, per via di un ranking degli ultimi 5 anni non eccelso, e delle neo promosse Benevento e Spal. Queste quattro squadre, insieme alle altre 22 compagini impegnate nel prossimo campionato di Serie B, saranno invece divise nei 2 gironi da 13 squadre che costituiranno il campionato Primavera 2. Il quadro, sarà quindi così composto.

Primavera 1: Atalanta, Bologna, Chievo, Fiorentina, Genova, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli, Roma, Sampdoria, Sassuolo, Torino, Udinese, Verona.

Primavera 2: Ascoli, Avellino, Bari, Benevento, Brescia, Cagliari, Carpi, Cesena, Cittadella, Cremonese, Crotone, Empoli, Foggia, Frosinone, Novara, Palermo, Parma, Perugia, Pescara, Pro Vercelli, Salernitana, Spal, Spezia, Ternana, Venezia, Entella.

Queste le compagini che saranno impegnate, dal prossimo campionato poi sarà introdotto il sistema di promozioni e retrocessioni per 3 squadre, di cui almeno una sarà decretata attraverso play-off e play-out. Cambierà anche la fase finale che porterà alla consegna dello scudetto in quanto si passerà dalla disputa delle Final Eight alla Final Four.

Per quanto riguarderà l’organizzazione pratica dei due campionati è stato deciso che il Primavera 1 sarà organizzato dalla Lega Serie A, mentre la Lega Serie B si occuperà del Primavera 2.

Nessuna modifica interesserà invece la coppa “Primavera Tim Cup” che resterà organizzato in un unico tabellone, che prenderà il via il prossimo 2 settembre con la disputa del primo turno preliminare, e proseguirà con gare secche fino alle semifinali e finali (6-13 Aprile 2018) che invece si disputeranno con match di andata e ritorno.