Prima categoria, Razzano: Paolisi 2000 in crescita, è nostro dovere provarci

domenico razzano“Stiamo vivendo tutti insieme una bella stagione e personalmente, grazie al direttore tecnico Ivano Biondin e al direttore sportivo Giuseppe Posillico, mi sto misurando in una piazza ben diversa da quella del proprio paese con dei risultati che stanno andando sicuramente oltre alle aspettative. Detto questo, aggiungo che questo Paolisi 2000, oltre a meritare il secondo posto, è motivato e pronto a dare il massimo in questo rush finale”. Domenico Razzano, il tecnico della formazione caudina, come del resto l’intero gruppo di cui dispone, non è affatto appagato per gli ottimi risultati che la sua squadra sta raccogliendo, anche perché c’è davvero la possibilità di andare ben al di là di un comunque preziosissimo secondo posto, poiché nel prossimo match il Paolisi 2000 sarà chiamato a confrontarsi sul campo della capolista Puglianello, avanti di sei lunghezze. “Veniamo da una incoraggiante striscia di risultati positivi – dichiara Razzano -, ed è ovvio che dovremo dare continuità al lavoro quotidiano che poi in effetti ci ha portato ai piani alti della classifica. Del match contro il Puglianello in sostanza c’è poco da dire, è un incontro che, nell’uno o nell’altro caso, potrebbe risultare decisivo. Una gara dove tutto può succedere, visto che loro sono una grande squadra, mentre noi stiamo provando ad esserlo. A mio avviso si affrontano due squadre con le idee chiare e soprattutto due squadre che amano giocare a calcio. Prevedo una bella partita e spero soprattutto che sia una sana giornata di sport”. A questo grande appuntamento il Paolisi 2000 ci arriva in grande spolvero e soprattutto con l’intero organico a disposizione. “E’ tutto il contesto che sta lavorando secondo quelle che sono le potenzialità della società -, sostiene Razzano -, la quale non ci fa mancare nulla, anzi ci ha permesso di avere a nostra disposizione collaboratori di un certo livello, come il preparatore atletico Michele Panella e il preparatore dei portieri Maurizio Iarrobino, a mio avviso un lusso per questa categoria. I ragazzi si sono messi a disposizione sin dal primo giorno e, nonostante le difficoltà iniziali, poco alla volta abbiamo trovato un certo equilibrio tattico e tecnico che puntiamo naturalmente a conservare in questo ultimo sprint. Non sappiamo dove possiamo arrivare, ma dobbiamo essere sempre consapevoli da dove siamo partiti e dove ci troviamo adesso a cospetto di tante formazioni come S. Marco Evangelista, Montesarchio, Polisportiva Voltuno, Real Campoli e lo stesso Vitulano, società partite con ambizioni di primeggiare. Dunque, al di là di come andrà sabato a Puglianello, noi dobbiamo proseguire con umiltà sapendo di difendere a denti stretti questo secondo posto che in chiave playoff è importantissimo”.