Eccellenza, Saginario: Cervinara è il top, daremo tutto per questa maglia

Di -
Piergiuseppe Saginario (foto De Lucia)
Piergiuseppe Saginario (foto De Lucia)

Sette partite, cinque vittorie e due pareggi. Diciassette punti e primo posto in classifica (da condividere con l’Ebolitana) con il miglior attacco del girone B (13 gol fatti come il Sorrento) e seconda miglior difesa (con solo tre reti subite). Il ritorno in Eccellenza del Cervinara, dopo giusto dieci anni, non poteva avere inizio migliore. Un biglietto da visita di tutto rispetto da parte della compagine caudina, la quale, nonostante tutti i buoni propositi di voler fare bene, non si sarebbe certo aspettato di trovarsi davanti a tutti con numeri peraltro davvero incoraggianti. “Scontato dire che siamo soddisfatti dell’andamento di questa prima parte della stagione, ma è altrettanto scontato dire che nessuno di noi è propenso a sbilanciarsi oltremodo. Sappiamo come funzionano le cose nel calcio, quindi il nostro compito rimane quello di lavorare duramente e cercare di ottenere sempre il massimo da ogni singola sfida”. Parole da leader, che lasciano chiaramente intendere come vive questo momento positivo il gruppo del tecnico Ferraro. Il centrocampista sannita Piergiuseppe Saginario, uno dei beniamini della tifoseria cervinarese per via delle sue doti di combattente puro, non si lascia trasportare, come il resto della squadra, nell’euforia che regna nel centro caudino. “Ai tifosi è concesso tutto – replica Saginario -, ed è giusto che loro sognino un Cervinara sempre più protagonista, ma noi che siamo da quest’altra parte dobbiamo mantenere i nostri equilibri e scendere in campo come se fosse sempre una finale”. Un discorso che non fa una grinza, anche perché al Cervinara finora nessuno ha regalato nulla, tanto che ha conquistato in queste prime battute di campionato i suoi diciassette punti con sudore e sacrifici. “Resta il fatto che il nostro obiettivo rimane una salvezza tranquilla – dichiara Saginario -, se poi durante il cammino dimostreremo di poter competere con la parte nobile della classifica nessuno si tirerà indietro. Io sono uno di quei giocatori che ha scelto di continuare il percorso con questa squadra perché amo questa piazza, a mio avviso Cervinara è il top per qualsiasi giocatore che milita in queste categorie, una tifoseria come gli Ultras Audax non tutti ce l’hanno. Non solo, qui si è creato davvero un bel gruppo creato dal dimissionario mister Ciaramella a cui resterò sempre legato, compagni straordinari guidati da un allenatore, quale Ferraro, che da subito ha messo la sua competenza e la sua esperienza al servizio della squadra affinché possa raggiungere risultati importanti”. Da una sfida di prestigio all’altra. Dopo il pari interno contro la blasonata Battipagliese, infatti, il Cervinara domenica prossima sarà chiamato ad un altro incontro di assoluto valore, ossia in casa del Sorrento. “E’ un peccato che andremo a giocarcela senza alcune pedine importanti – sostiene Saginario -, quali Zerrillo e Spasiano, ma ciò non toglie che contro il Sorrento, senza dubbio la squadra migliore del girone, daremo l’anima per portare a casa un risultato positivo. Cercheremo di regalare una gioia ai nostri tifosi, i quali, sono sicuro ci seguiranno in massa anche nel centro sorrentino”.