Curva Sud Benevento: difendiamo i colori giallorossi

La questione relativa alla prevendita di Benevento – Inter ha palesato la situazione del calcio moderno, magari a passo coi tempi per altre realtà ma non attuabile in un contesto come quello sannita in occasione di determinati appuntamenti. E’ facilissimo terminare 7500 biglietti in pochi minuti con la prevendita aperta in tutta Italia, sia presso i punti vendita che online. Sarebbe opportuno che, per i prossimi impegni di cartello come, ad esempio, contro Juventus e Milan, venga prevista una sorta di prelazione per chi è in possesso della tessera del tifoso del Benevento. Un occhio di riguardo per noi sanniti è d’obbligo, in modo da non permettere ai tifosotti di altre squadre di occupare indebitamente i nostri settori.
Va bene la vendita online, ma dopo questa fase di prelazione che consentirebbe ai veri sostenitori della Strega di non essere costretti a restare a casa. Qui c’è gente che ha mangiato il fango tra C2 e C1, non mancando mai a una partita e girovagando su veri e propri campicelli. È impensabile che la maggioranza di loro sarà costretti a stare a casa perché qualche interista di regioni vicine ha in tasca il biglietto.
Domenica non saranno ammessi vessilli nerazzurri in Curva Sud. Esultanze, bandiere o qualsiasi altro elemento che possa contraddistinguere l’opposta tifoseria potrà essere oggetto di reazioni spropositate. A Benevento c’è solo il Benevento, per chi non è d’accordo è previsto il settore ospiti.
LA NOSTRA FEDE E’ UNA SOLTANTO, SONO SANNITA E ME NE VANTO!