Calcio a 5, Benevento5: I giallorossi calano il settebello, salvezza raggiunta

Di -
Fabio Iannelli, autore di una tripletta
Fabio Iannelli, autore di una tripletta

Serie C1 – 29a giornata
BENEVENTO5       7
CALES                    1
BENEVENTO5: Serino M., Serino N., Villani, Ferrante, Brunelli, Iannelli, Iannace, Aquino, De Simone, D’Argenio, Calicchio, Amabile. All. Lieto
RETI BN5: 1’pt e 2’st Aquino, 15’pt Villani, 19’pt, 7’ e 12’st Iannelli, 6’st D’Argenio.
BENEVENTO – Missione compiuta per il Benevento 5 che in un colpo solo è tornato al successo che mancava da tanto conquistando allo stesso tempo la matematica salvezza.
Nell’inedita cornice del PalaFerrara, causa l’indisponibilità del PalaTedeschi, i ragazzi di mister Lieto hanno impiegato appena diciassette secondi per piegare la resistenza del Cales quando Aquino ha trafitto il portiere con un tiro da posizione defilata. Nei minuti successivi c’è stato poi una sorta di tiro al bersaglio da parte dei padroni di casa, vicinissimi al raddoppio in almeno sei occasioni con il 2-0 che è arrivato solo al 15’ quando un’invenzione di Brunelli ha spalancato a Villani un’autostrada con quest’ultimo bravo a piazzarla nell’angolo più lontano mentre al 19’ è salito in cattedra Iannelli che si è involato tutto solo verso l’area avversaria segnando il 3-0.

Marco Aquino, sua  la rete che ha aperto la goleada sannita
Marco Aquino, sua la rete che ha aperto la goleada sannita

Nella ripresa l’immediato poker di Aquino con un tiro da posizione decentrata è apparso come la parola fine sulle speranze di rimonta dei casertani che si sono affidati al portiere in movimento, scelta che non ha pagato perché gli ospiti hanno incassato tre reti in fotocopia (D’Argenio e doppietta di Iannelli, ndr) con tiri dalla lunga distanza, agevolati dai pali incustoditi, marcature intervallate dall’unico gol di un Cales troppo impreciso. Da segnalare l’ottima prova dell’estremo difensore Mauro Serino, in grande spolvero ed autore nella ripresa di un paio di interventi davvero prodigiosi.
“Finalmente ci siamo salvati – ha affermato il dg Antonio Collarile – e per la strana piega che stava prendendo la stagione possiamo dire che può andare bene così. Questa era una squadra che era stata costruita per giocarsi le proprie carte in ottica play-off, ma da un punto in poi del campionato la rosa si è ristretta all’osso per i problemi fisici e le cose non sono andate più come era lecito attendersi. Voglio fare il mio plauso ai ragazzi per questa vittoria contro il Cales: molti hanno stretto i denti per essere in campo e per certi versi, dopo questo largo successo, il rammarico per quello che poteva essere e non è stato è ancora più grande perché abbiamo dimostrato che al completo, o quasi, siamo in grado di giocare un buon calcio a 5. Permettetemi infine di fare un elogio al nostro portiere Mauro Serino che contro il Cales ha disputato una gara perfetta dimostrando di essere all’altezza della serie C1”.

Serie C1: Risultati e classifica