Calcio a 5, Benevento 5: Esordio amaro per i tecnici Maio e Sorice, sanniti ko in casa

Di -
Un tentativo su punizione di Perugini

Serie C1 – 6a giornata
BENEVENTO5            0
PARETE                      4
BENEVENTO5: Calicchio, Serino N., Iannelli, Perugini, De Franco, De Simone, Griffini, Impronta, Ascione, Guerrera. All.: Maio-Sorice
ARBITRI: Vallecano di Salerno e Nappo di Ercolano
BENEVENTO – Sconfitta inattesa per il Benevento 5 superato tra le mura amiche dal Parete in un gara che ha visto a lungo gli ospiti in vantaggio di un solo gol, salvo poi prendere il largo nel finale quando i sanniti hanno tentato la carta disperata del portiere in movimento.
Senza poter disporre di tre pilastri come Villani, Aquino ed il portiere Prozzillo, i tecnici Maio e Sorice, subentrati in settimana a mister Paolo Corino, hanno dovuto fare ampio ricorso ai giovani per sopperire alle assenze. Tra questi, è apparso subito pimpante il giovane De Simone che dopo appena un minuto ha sfornato un assist per Iannelli con quest’ultimo che è arrivato un attimo in ritardo sulla palla con il copione che si è ripetuto al 5’ ma a parti invertite. Al 6’, complice un rimpallo favorevole, gli ospiti hanno trovato il gol con un tiro che si è insaccato vicino al palo con l’estremo difensore Calicchio invano proteso sulla sua sinistra. Il resto della frazione, ha quindi visto il pallino del gioco nella mani dei giallorossi, vicini al pareggio in almeno tre circostanze ma in area di rigore è mancata la giusta convinzione oltre ad un pizzico di fortuna come quando Iannelli ha colpito in pieno il legno a portiere ormai battuto. Il Parete, in ogni caso, è stato bravo a tenere botta lasciando poco spazio agli avversari, salvati in un paio di occasioni dagli interventi di un ottimo Calicchio.

Il rigore fallito da Griffini

Nella ripresa, per buoni dieci minuti, il Benevento 5 ha alzato in maniera considerevole il ritmo ponendo in essere un autentico assedio ma i padroni di casa sono sempre venuti meno quando c’era da gestire l’ultimo passaggio. Con il trascorrere del tempo, l’ardore agonistico dei giallorossi, tuttavia, è andato scemando e per il Parete è stato facile agire di rimessa con il raddoppio che è giunto al 18’. Non è però finita qui perché i sanniti hanno provato la disperata mossa del portiere in movimento, riuscendo a procurarsi un calcio di rigore per un fallo di mani, penalty poi fallito da Griffini, ostacolato dal movimento in anticipo del portiere che avrebbe dovuto imporre la ripetizione del tiro. L’enorme mazzata da un punto di vista psicologico ha poi portato i giallorossi a subire altre due reti con i pali ormai sguarniti in una giornata da dimenticare il prima possibile, almeno per quanto concerne il punteggio finale.
UNDER 19 – Dopo la bella vittoria all’esordio sul campo del Pomigliano, questa mattina i giallorossini ospiteranno al PalaFerrara alle ore 11 il blasonato Napoli calcio a 5, una delle squadre più forti a livello giovanile non solo in Campania ma in tutto il panorama nazionale. I partenopei, così come i sanniti, sono reduci da un successo avendo battuto alla prima giornata per 4-2 il Futsal Marigliano e si attende quindi una gara particolarmente impegnativa per il Benevento 5, chiamato a confermare quanto di buono messo in mostra fino ad ora.